VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

  1. A COSA SERVE LA VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

  2. SVANTAGGI DELLA VENTILAZIONE NATURALE

  3. COSA E’ UN IMPIANTO DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

  4. VANTAGGI DELLA VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

  5. NORMATIVA

  6. IL SISTEMA EHT ITALIA

1) A COSA SERVE LA VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

La ventilazione meccanica controllata è importante per prevenire e combattere i principali problemi di salute derivanti da alcuni fattori inquinanti presenti negli ambienti in cui viviamo quotidianamente. Negli ambienti chiusi degli edifici civili l’inquinamento indoor dipende essenzialmente dalla presenza di persone e dal rilascio di particelle volatili da parte dei materiali da costruzione e arredo. In particolare per effetto dei processi fisiologici (respirazione, traspirazione e sudorazione) gli occupanti immettono nell’aria vapor d’acqua, prodotti aromatici, anidride carbonica, virus e batteri, fumo da tabacco ecc…, ma anche anidride carbonica in seguito al processo di respirazione, nella quale viene consumato ossigeno da parte delle persone presenti. Tali inquinanti, insieme alle particelle derivanti dai materiali da costruzione ed arredo devono essere eliminati attraverso l’immissione di aria pulita. I requisiti di qualità dell’aria interna dipendono dal fatto che le persone presenti devono percepire aria fresca e confortevole, in modo da rendere minima la percentuale degli insoddisfatti e i rischi per la salute. Se sommiamo la cattiva qualità dell’aria alla presenza di altri fattori legati al microclima interno come, temperatura, velocità dell’aria, umidità…, si comprende come i nostri edifici possano essere poco confortevoli per la vita e l’attività lavorativa dell’uomo. Un buon controllo dell’aria presuppone la conoscenza delle principali tipologie di inquinanti. La classificazione di questi può essere fatta in base alla provenienza, agli effetti e ovviamente al tipo. Sono presenti molti fattori inquinanti di natura chimica, fisica, biologica, ma purtroppo spesso succede che non tutti questi fattori siano percepibili.

ventilazione meccanica controllata
  1. Inquinanti chimici
    Monossido di carbonio, biossido di azoto, biossido di zolfo (irritanti e tossici), composti organici, benzene, pesticidi, fumo di tabacco, amianto.
ventilazione meccanica controllata
  1. Inquinanti biologici
    Bioareosol che provocano aumento della concentrazione di batteri e virus (tosse e starnuti), ma anche pollini, funghi e muffe, allergeni degli animali domestici (considerati tra le cause di allergie e asma).
ventilazione meccanica controllata
  1. Inquinanti fisici
    Radon (suolo, acqua, arredi, materiali da costruzione), formaldeide (materiali isolanti), fibre minerali e polveri, derivanti anche da una manutenzione poco adeguata dei sistemi di filtraggio dell’aria.

LA VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA MIGLIORA IL TUO STILE DI VITA

L’esposizione dell’uomo a questi fattori provoca, disturbi e problematiche di salute più o meno gravi. Si possono evidenziare disturbi quali sonnolenza, mal di testa, irritazione agli occhi e all’apparato respiratorio, effetti meno identificabili e percepibili come il disagio psicologico, malessere fisico e difficoltà di concentrazione, una diminuzione della capacità di apprendimento oltre ad una serie di patologie ben definite e ben più pericolose come asma, allergie, bronchiti ecc… . Questo fenomeno dagli studiosi è identificato come la “Sindrome da Edifici Insalubri” da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Si tratta comunque di una serie di sintomi che recedono poco dopo l’abbandono degli edifici stessi e che tendono a scomparire nel giro di qualche ora, o nei casi più gravi di qualche giorno, dopo l’ uscita dall’edificio.

ventilazione meccanica controllata

Si tratta di situazioni che avvengono in genere in ambienti adibiti a uffici, scuole e ospedali quindi, dove è presente un numero elevato di persone, c’è un incremento superiore dell’anidride carbonica e ovviamente la richiesta di un rinnovamento dell’aria è maggiore. Quindi l’insieme di questi fattori porta inevitabilmente ad aprire la finestra per avere un leggero ricambio di aria per garantire una migliore condizione di comfort, ma con una conseguente perdita del calore in ambiente.

ventilazione meccanica controllata

2) SVANTAGGI DELLA VENTILAZIONE NATURALE

  1. Nessun recupero di calore, rischio di avere in ingresso aria troppo calda o troppo fredda
  2. Perdita di calore interno nella stagione fredda
  3. Mancanza di controllo del ricambio e della portata d’aria
  4. Possibile ingresso di inquinanti
  5. Ingresso di odori derivanti dall’esterno
  6. Aumento del rumore in ambiente
  7. Ingresso di polveri derivanti dall’esterno
  8. Presenza di correnti d’aria

L’unica soluzione a questi problemi di fattori inquinanti e alle relative dispersioni energetiche è rappresentata da un sistema di ventilazione meccanica controllata. Questa si basa su concetti riguardanti gli argomenti sopra trattati, presenti nella normativa vigente. Questa tratta gli effetti dell’inquinamento indoor sulla salute, in relazione alla concentrazione degli inquinanti e al tempo di esposizione ai medesimi.
L’obiettivo di una corretta progettazione di un impianto di ventilazione meccanica controllata è quello di raggiungere successivamente le condizioni di comfort e di accettabilità dell’aria respirata, insieme ad una adeguata attività di manutenzione degli impianti, in particolare dei sistemi di filtraggio.

Sicuramente influiscono fattori come gradiente della temperatura nel locale, la forma e la disposizione delle bocchette. Recentemente sono incrementati gli studi sulla qualità dell’aria, su come viene percepita dalle persone riferendosi alla prima impressione e successivamente dopo un certo intervallo di tempo, tenendo conto che l’organismo in pochi minuti tende ad adattarsi all’ambiente in cui si trova

vmc ventilazione meccanica controllata

3) COSA E’ UN IMPIANTO DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

Un impianto di ventilazione meccanica controllata permette di gestire il ricambio di aria all’interno dell’edificio in maniera corretta, senza più dover aprire le finestre. In questo modo è possibile effettuare un controllo delle correnti d’aria, della sua qualità, limitando le dispersioni termiche con un netto recupero energetico, il tutto in assenza di rumori esterni e con una riduzione di quelli interni. IL funzionamento del sistema  di ventilazione meccanica controllata prevede che l’aria viziata venga prelevata dagli ambienti più soggetti alla concentrazione di fattori inquinanti come bagni e cucine, e prima di eliminarla verso l’esterno farla passare per uno scambiatore di calore dove si incrocia con l’aria pulita prelevata dall’esterno. L’aria pulita prelevata dall’esterno dopo essere passata per lo scambiatore di calore viene introdotta nei locali nobili ( soggiorno, camere, studi ecc…) attraverso dei diffusori.

4) I VANTAGGI DELLA VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

 Risparmio energetico

 Gestione autonoma del ricambio dell’aria

 Comfort e benessere

 Aumento valore dell’immobile

 Assenza di rumori e odori esterni

ventilazione meccanica controllata

4) NORMATIVA

Ogni dimensionamento viene studiato e personalizzato sulla base delle esigenze costruttive di ogni singolo edificio, seguendo in maniera scrupolosa le linee guida della normativa di riferimento UNI EN 15251:2008 UNI EN 15251:

” Criteri per la progettazione dell’ambiente interno e per la valutazione della prestazione energetica degli edifici, in relazione alla qualità dell’aria interna, all’ambiente termico, all’illuminazione e all’acustica ”

Tale normativa del 2008 è un indispensabile riferimento per la progettazione di edifici. Questa è stata pubblicata in conseguenza della direttiva 2002/91/CE sull’efficienza energetica in edilizia. La normativa evidenzia l’importanza della dichiarazione sulla qualità degli ambienti interni in relazione alla dichiarazione di efficienza energetica e quindi al calcolo delle prestazioni energetiche degli ambienti occupati dalle persone.

Gli obiettivi principali sono:

  1. la qualità degli ambienti interni;
  2. l’uso razionale dell’energia.

Si fa riferimento al dimensionamento degli impianti di ventilazione meccanica controllata (VMC). Questi sistemi sono tecnologicamente semplici ed economici, di facile installazione e manutenzione. L’impiego di questi impianti garantisce una buona qualità dell’aria senza dover aprire le finestre ed evita la formazione di muffe, il tutto con un netto risparmio energetico. Nella sezione relativa a “Indoor Air Quality and Ventilation” si parla di ventilazione intesa come azione continuativa, anche nei periodi di non occupazione, eventualmente con un tasso di rinnovo inferiore. Questo nuovo utilizzo varrebbe sia per la ventilazione naturale che ovviamente per la controllata.

I CRITERI SUI QUALI SI BASA LA NORMATIVA SULLA VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

I criteri su cui si basa la norma, riguardano in fase di progettazione sistemi di ventilazione meccanica controllata in cui le portate corrispondono ad un preciso bisogno per l’uomo; se queste portate fossero costanti si avrebbero consumi energetici elevati, per questo è importante la fase di dimensionamento e la modulazione della portata d’aria; Le soluzioni proposte per ridurre i consumi, ma ottenere comunque una ventilazione adeguata, sono quelle di variare le portate di rinnovo, ottenendo un risparmio energetico anche del 40%, rispetto ad un sistema a portata costante, ma anche di utilizzare recuperatori di calore ad elevata efficienza nei sistemi a doppio flusso, ottenendo un risparmio rispetto ad un impianto a portata fissa anche del 90%.

I tassi della ventilazione meccanica controllata per ambienti residenziali, visualizzati nelle tabella sottostante, sono effettivi, cioè nel momento di occupazione degli spazi; è un errore progettare basandosi su dati dei tassi di tipo convenzionale, senza tenere conto dei fabbisogni precisi.

tassi di rinnovo dell’aria delle stanze da letto e soggiorno sono espressi in l/s*m2 e “ach” (ricambi orari).

6) VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA – I SISTEMI EHT ITALIA

Ventilazione meccanica controllata
VENTIL PLUS

SISTEMI DI VENTILAZIONE E DEUMIDIFICAZIONE

Ventilazione meccanica controllata
TOP VENTIL LIGHT

Ventilazione meccanica controllata
TOP VENTIL PLUS

Ventilazione meccanica controllata
DEUVENTIL PLUS

Ventilazione meccanica controllata
DEU – REC

Ventilazione meccanica controllata
MONOREC

Fatti consigliare da EHT Italia la migliore soluzione di riscaldamento a pavimento per la tua situazione, chiedi una consulenza o un preventivo nella sezione contatti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi